Sportello Autismo

Visualizza il testo con caratteri grandi Visualizza il testo con caratteri medi Visualizza il testo con caratteri medi

Referente:

Prof. Iervolino Giuseppina email: alunni.da@isisdemedici.it

           

Lo Sportello Autismo, istituito presso il CTI “L. De Medici”si inserisce nel Progetto ministeriale  “SCUOLE IN RETE PER L’AUTISMO”. Il progetto coordinato dalla Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione del MIUR, mira a promuovere una rete sul territorio nazionale che attui, con l’apporto di esperti, associazioni e, in particolare, di docenti competenti e con esperienza vissuta sul campo, interventi sull’autismo...

La cultura della presa in carica ha come obiettivo il miglioramento della condizione dei ragazzi a scuola e, al tempo stesso, lo  sviluppo di un modello cooperativo di lavoro tra i docenti con scambio di buone pratiche, esperienze e conoscenze. Lo sportello autismo si rivolge alle Istituzioni Scolastiche della Provincia che accolgono studenti con autismo offrendo un servizio specializzato di supporto e consulenza per la costruzione di un intervento didattico-educativo efficace e partecipato.

Presso lo sportello è presente un docente esperto sull'autismo con il compito di favorire l’applicazione alla didattica delle nuove tecnologie e monitorare i dati quantitativi degli studenti autistici. Si precisa che, il servizio non sostituisce quello psico-socio-sanitario di competenza delle ULSS, essendo relativo solo agli aspetti didattici e all’organizzazione dell’intervento a scuola (tempi, spazi, materiali).

Nello specifico lo sportello:

  • Favorisce l'applicazione alla didattica delle nuove tecnologie,
  • Fornisce consulenza agli insegnanti impegnati nel rapporto formativo con alunni autistici;
  • Offre  alle scuole del territorio formazione e consulenza didattica relativa ai problemi di integrazione – inclusione degli alunni con autismo;
  • Raccoglie e documenta esperienze, buone pratiche, strumenti, materiali, informazioni, da mettere a disposizione su tutto il  territorio provinciale;
  • Collabora con le Associazioni e gli Enti che si occupano dei problemi dell’autismo, ascolta i genitori e li aiuta nel rapporto      scuola/famiglia, scuola/servizi socio-sanitari, scuola/territorio;

La richiesta di supporto può essere inoltrata dalla scuola compilando l’apposito modulo di contatto. L’operatore allo Sportello contatterà quindi il referente della scuola richiedente per una preliminare analisi della domanda e chiederà la compilazione di una scheda di raccolta dati dello studente, previo consenso della famiglia interessata. Questa fase è preliminare all’organizzazione del primo incontro di osservazione e consulenza e, quindi, al prosieguo del percorso di affiancamento e supporto.

 


Allegati

Non sono presenti allegati in questa pagina

Contatti

Contatore Visite